Limbo

Sopravviveva in un limbo di debolezza nebbiosa, dove le palpebre erano delle saracinesche mal oleate e dove visioni inquietanti si erano radicate nell’inconscio; fosche, oscure, nebulose… e passò un’altra luna.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *