Panchetta

Il nuovo giorno lo trovò disteso sul fondo semi sommerso della scialuppa, avvinghiato alla panchetta.

Share This:

Grumo

Un grumo rosso sangue iniziò a prendere forma sull’orizzonte, illuminando il mare, ancora con qualche residuo di onde.

Share This:

Lustrascarpe

Le onde martellavano invadenti, spazzolando la barca come un lustrascarpe diligente. E lui era solo, in mezzo a un oceano irriconoscente a migliaia di miglia dalla civiltà.

Share This:

Immerso

Il tempo sembrava non passare mai. In barca c’era tanta acqua che gli sembrava di vivere immerso in un liquido amniotico. Il cielo era tetro: un grigio scuro.

Share This:

Calderone

Le onde da dossi diventarono colline e infine catene di monti. La barca sembrava un tappo di sughero sballottato in un calderone ribollente.

Share This:

Raffica

La prima raffica lo colse di sorpresa, poi non ci fu più storia: il rumore del vento da fischio acuto diventò urlo cupo, poi turbinio assordante.

Share This:

Strisce

Poco dopo il mare iniziò a ribollire, creando strisce d’acqua polverizzata che dipanavano a velocità incredibile.

Share This:

Incudine

Il mostro aveva la forma di un incudine; grigio alle propaggini e nero alla base. Si preparò, legandosi con un pezzo di cima.

Share This:

Tuono

Un tuono lontano lo distolse dai pensieri, improvvisamente il mare cambiò colore: non il solito blu, ma un blu color dell’acciaio. Piccole onde dall’aspetto vitreo iniziarono a crescere e il vento s’intensificò. Si guardò intorno, poi guardò il cielo: era attraversato da cirri filiformi velocissimi, dietro ai quali iniziava a intravedersi un gigantesco cumulonembo che svettava oltre il cielo.

Share This:

Caldo

Con il caldo arrivò anche la pioggia: acquazzoni violenti che riempivano d’acqua la scialuppa, costringendolo a sgottare per ore. Il lato positivo era che si poteva anche lavare. I giorni scorrevano e riusciva a stare abbastanza in salute….

Share This: