Guardo fuori…

Guardo fuori: i profili delle case iniziano a riprendere le forme.

Linee geometriche che ritrovano l’identità sullo sfondo di un cielo che schiarisce. Chiudo la pagina, Word mi chiede se deve salvare; no, non voglio salvare quello che ho scritto. Preferisco lasciarlo nell’aria.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *