Onde

Ed è là che le acque dell’oceano Pacifico si mescolano con le acque dell’oceano Atlantico. Ed è anche là che le onde diventano  montagne.

Share This:

Capo Horn

Giunta al Passaggio dello stretto di Drake, nel cinquantasettesimo parallelo Sud,  affrontò il mitico Capo Horn. Ed è là che la corsa del mare ‒ dopo aver fatto il giro di tutto l’emisfero meridionale, senza trovare alcun ostacolo ‒, è costretta a farsi strada in un imbuto geologico tra la punta estrema dell’America Latina e l’Antartide.

Share This:

Fuegini

Gli abitanti della Terra del Fuoco erano i fuegini, gente bassa e quasi nuda, appena coperti da una pelle di foca. E per difendersi dal freddo tenevano sempre grandi fuochi accesi.

Share This:

Alberi

La giornata era tersa e la nave navigava, con motori a minimo in acque tranquille, tra isole verdissime coperte completamente da alberi e tra montagne innevate con ghiacciai che declinavano fino al mare.

Share This:

Nuvole

Le nuvole correvano sopra la sua testa ed erano talmente basse che sembrava stessero per cascargli addosso. Il vento rinforzò, il mare anche: i quaranta iniziarono a ruggire e la nave a ballare.

Share This:

Punta Galera

Il faro di Punta Galera era esattamente sul quarantesimo parallelo e i suoi dodici flash, ogni quattro secondi, sembravano un richiamo ammaliante, che lo tennero inchiodato sull’aletta di plancia a contarli e ricontarli a ogni sequenza.

Share This:

Ghiaccio

I giorni che seguirono furono grigi e il vento così freddo da formare, lungo le murate e sull’attrezzatura, un discreto strato di ghiaccio.

Share This:

Patagonia

Poco dopo Valparaiso scomparve di poppa inghiottita di nuovo dalla foschia. Con la prua direttamente a Sud, la nave iniziò il suo successivo viaggio, navigando lungo la Patagonia e verso latitudini australi.

Share This:

Esmeralda

Lunga centotredici metri, con un bompresso lunghissimo e quattro alberi che svettavano imponenti sullo scafo bianchissimo, la Esmeralda era un piacere solo a guardarla.

Share This:

Valparaiso

Valparaiso comparve di prua, nascosta nella foschia, una mattina umida del trentasettesimo giorno di navigazione. Poi uno scafo di un bianco accecante bucò la bruma in quello scenario statico e incolore.

Share This: