Respiro

Fece un lungo respiro e attese. Ma il “respiro” dell’oceano era più potente: prima diventò un soffio forte, poi uno sbuffo teso, infine folate terrificanti.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *