L’ultimo oceano

Non c’è albero a cui legarmi

in quest’oceano tanto desiderato

e non più voluto.

Quest’oceano quasi obbligato.

Quest’oceano allargato, ingrossato, deformato.

Quest’oceano incattivito come una donna tradita.

Quest’ultimo oceano da attraversare.

L’ultimo oceano da respirare.

L’ultimo oceano e poi basta.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *