Chiamo dal mare…

Share This:

Leggera

Sopra quel fazzoletto di sabbia tossisci in ginocchio, 

Leggi tutto “Leggera”

Share This:

Rivolo

Un rivolo corre

cerchi leggeri vorticano in superficie

Leggi tutto “Rivolo”

Share This:

La coccinella

Le gambe distese ad asciugare

il mare è più blu che verde

pensieri rincorsi da paure Leggi tutto “La coccinella”

Share This:

Geisha

Sembri pietosamente abbandonata: due parabordi di differente colore cadono dalle draglie, fin quasi a toccare la superficie dell’acqua. Quella barba di alghe formatasi intorno alla linea di galleggiamento sembra che stia lì solo e Leggi tutto “Geisha”

Share This:

Scandaglio

Le tenebre si allontanano portando con sé gli spettri della notte, ma la luce fatica a prendere completamente possesso del cielo, grazie a questa bruma fitta che avvolge il mondo in una grigia calma ovattata. Leggi tutto “Scandaglio”

Share This:

Naufrago

Mi svegliai come da un lungo e angoscioso sogno: avevo le mani cosparse di piaghe, le labbra mi bruciavano maledettamente ed erano coperte di pustole; le spalle sembrava fossero attraversate da lunghi spilli roventi. Il pavimento si muoveva, anzi no, rollava: dei rigagnoli d’acqua salmastra, dal sapore stantio, sciabordavano senza sosta lambendomi il corpo disteso sul paiolato che puzzava di pesce marcio. Il sole era di un bianco talmente accecante che nemmeno socchiudendo gli occhi riuscivo a capire l’ambiente che mi circondava. Leggi tutto “Naufrago”

Share This: